Home In Evidenza Amadeus sessista? Le prime polemiche di Sanremo 2020

Amadeus sessista? Le prime polemiche di Sanremo 2020

by Benedetta Gambale

Bufera sulle donne “molto belle” di Amadeus. I social lo accusano di sessismo

La 70^ edizione del Festival di Sanremo in questi giorni è l’argomento di discussione maggiormente in voga tra gli italiani, ma nelle ultime ore, i riflettori si sono spostati sul suo Direttore Artistico, Amadeus, e sulla conferenza stampa tenutasi martedì 14 Gennaio.

La polemica

La presentazione di cinque delle undici donne che affiancheranno il conduttore durante le serate del Festival della musica italiana ha fatto discutere, e non poco!

Additato di sessismo, i social si stanno scatenando contro Amadeus con l’hashtag #boycottSanremo accusandolo di aver presentato queste donne non per le loro competenze e potenzialità, ma esclusivamente perché belle.

Conferenza Stampa Sanremo 2020

In particolar modo, il riferimento è alla frase rivolta alla modella Francesca Sofia Novello: «Ovviamente sono tutte molto belle. […] Questa ragazza molto bella sapevamo essere la fidanzata di un grande Valentino Rossi, ma è stata scelta da me perché vedevo… intanto la bellezza, ma la capacità di stare vicino a un grande uomo stando un passo indietro malgrado la sua giovane età».

Una gaffe che ha fatto fare un “passo indietro” allo stesso Amadeus che ha chiesto scusa nonostante la sua intenzione non fosse quella di offendere o sminuire alcuna donna, anzi, ha ribadito il suo profondo rispetto ed ammirazione verso ognuna di loro. «Mi dispiace che sia stata interpretata malevolmente la mia frase, sono stato frainteso» .

Ma si sa, Sanremo non è Sanremo senza polemiche e indiscrezioni, sterili o fondate che siano.

Intanto Amadeus prosegue: «Di presenze femminili al festival ce ne saranno di diversissime. Alcune porteranno delle storie di forte impatto sociale, altre semplicemente allegria. Ma perché non posso dire che sono tutte belle le donne che avrò al mio fianco sul palco? Fino a prova contraria è un complimento e non si riferisce necessariamente solo alla bellezza fisica. Mi sembra ci sia un po’ di caccia alle streghe. Anzi, allo “stregone”!».