Home Musica Sanremo 2019: il commento LIVE della seconda serata

Sanremo 2019: il commento LIVE della seconda serata

by Andrea Picariello

RCS75 Radio Castelluccio è presente anche quest’anno con il suo live blogging dalla Sala Stampa Lucio Dalla, ubicata all’interno di Casa Sanremo Vitality’s. Quest’anno sono tre le voci che vi racconteranno le sensazioni dell’edizione 2019 del Festival di Sanremo da vicino: Andrea PicarielloBenedetta Gambale e Rossella Pisaturo. Ricorda che puoi commentare live su tutti i social con noi utilizzando gli hashtag #RCSanremo e #Sanremo2019.

20.52

A: Bell’intro per la seconda serata del Festival, come sempre all’insegna del Baglioni show.
B: Ed anche la seconda serata del Festival di Sanremo si apre in modo scoppiettante con Claudio Baglioni che canta “Noi no”, immancabile anche il corpo di ballo. Lo stesso Baglioni prova ad accennare qualche passo di danza.
R: Apertura con coreografia del brano “Noi no” cantata Claudio Baglioni, elegantissimo in uno smoking nero! Ci piace!

20:58

A: Entrano in scena Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Questa sera la conduttrice ha una bella acconciatura, strano. Bisio al top dell’eleganza.
B: C’è l’ingresso della Raffaele e di Bisio. Questa sera tutti e tre in nero. Lei, elegantissima, per fortuna con capelli non “scialbi”… Sul petto una spilla con due grandi cuori, secondo lei rappresentanti Bisio e Baglioni. Virginia Raffaele continua a tenere il dominio del palco, comicità riuscita!
R: La Raffaele sta cercando di seguire meno gli schemi e lasciarsi andare con le sue mini performance, e le sta riuscendo bene! Elegantissima in uno splendido vestito lungo nero, semplice ma allo stesso tempo raffinata. Anche una nota positiva per Claudio Bisio… meno impostato e più simpatico! Come inizio non c’è male. P.s. non sarò prevenuta, giuro.

21:06

A: Si diverte di più questa sera Achille Lauro. Convincente, sicuro, spigliato. Resto fermo sulla mia idea: indipendentemente dal risultato, sarà tra quelli a uscire meglio dal Festival.
B: Achille Lauro molto carico sul palco dell’Ariston con la sua Rolls Royce. Nonostante il testo non mi convinca, stasera il ritmo mi ha travolto.
R: Continua a non piacermi, ma de gustibus… non è il mio genere! Però ha dato una ventata di freschezza e movimento.

21.10

A: Ha rotto il ghiaccio e si sente. La sua Parole nuove, Einar, questa sera riesce a renderle giustizia, tuttavia non riesco a immaginare un futuro per questo brano al termine della settimana.
B: Look da cambiare. Del suo corpo sa muovere solo quel braccio destro tremante e irrigidito. Ancora non convince.
R: E’ il turno di Einar e la sua “Parole nuove“, ma quanti anni ha?!?!? Anyway, esibizione mediocre.

21:15

A: Sketch sulla punteggiatura tra Baglioni e Bisio: quest’ultimo è al top della forma dopo un debutto soleggiato a metà. Finalmente!
B: Baglioni e Bisio si trasformano in rumoristi con lo sketch de “La punteggiatura”. Questa seconda serata fa sperare bene! Conduttori affiatati, carichi e simpatici.
R: Con un giorno di ritardo, direi, finalmente Claudio Bisio ha calcato il palco dell’Ariston…chi c’era ieri sera?? Meglio dimenticare! Benvenuto Claudio!! Poi…….vorrei conoscere i nomi e cognomi degli autori di questo sketch sulla punteggiatura. Unica consolazione è ascoltare in sottofondo “Chi segue ogni tuo passo? chi ti telefona e ti domanda adesso…tu come stai?”

21:27

A: Meno lirici e più pop anche nel vestiario, questa sera molto giovanile. Solo quello però.
B: Si muovono molto bene nello spazio del palco Ariston i ragazzi de Il Volo. Il pubblico non fa altro che applaudirli, tre voci che sanno combinarsi molto bene.
R: Applausi per Il Volo con la loro “Musica che resta“! Freschi anche vestiti casual!

21.34

A: Musical disneyano. Devo dire che a un secondo ascolto riesco a comprenderla di più, e sebbene non sarebbe tra le prime canzoni che ascolterei su Spotify, non posso non apprezzare la grandissima capacità di Arisa di gestire una canzone di questa complessità.
B: Un brano che coinvolge grazie al ritmo… ok… ma sono sempre più convinta che sia perfetto per un Musical, niente più. Molto bello, invece, il trucco che le valorizza il viso.
R: Nesciscisiciissiiità a parte, Arisa sfoggia un trucco importante e femminile. Cosa trasmette il brano? leggerezza!

21:42

A: Che piacere riascoltare sul palco del Festival Fiorella Mannoia con Che sia benedetta.. ah no, con Combattente.. ah no.
B: Non so perchè, ma Fiorella Mannoia mi ricorda tanto Lady Oscar… tutta la platea dell’Ariston canta Quello che le donne non dicono. I classici della musica italiana non mancano mai al Festival di Sanremo.
R: Fiorella Mannoia, con il “Peso del coraggio”…affiorano i ricordi di “Che sia benedetta” seconda classificata al Festival del 2017, scavalcata dalla scimmia di Gabbani. Stile lineare e NERO. Troppi neri questa sera?

22.00

A: In conferenza stampa Nek ha detto che Mi farò trovare pronto non è stata scritta per Sanremo, e si sente purtroppo, perché non lascia nulla dopo l’ascolto.
B: Nek conquista il pubblico con la sua bravura e bellezza…
R: Nek, che dirti più? Bello e bravo! Nonostante tu non abbia mai vinto il Festival di Sanremo, hai vinto nella vita.

22.04

A: Questi sketch non funzionano neanche per sbaglio. Troppo macchinosi, lenti, inutili, soporiferi. E poi Pippo Baudo si è palesato, come la divina provvidenza. Pippo, sei la Nazionale.
B: Uno sketch un po’ forzato questo della poltrona, però l’ingresso di Pippo Baudo fa nuovamente accendere l’attenzione! È lui il padrone di casa.
R: Mi sto prendendo del tempo per capire questi snodi… vabbè, nel frattempo, Pippo Baudo! Un grande nella storia del Festival di Sanremo!!!! Non necessita di descrizione!

22:15

A: L’arrangiamento di questo brano è da brividi, il testo uno schiaffo in faccia, e l’esibizione con Rancore fortissima. Non ci sarà melodia, ma non ne trovo il bisogno quando ci si trova dinanzi a un brano così “giusto”.
B: “Argentovivo”: un brano recitato e non cantato. Ma è impossibile non apprezzarlo per la sua profondità di significato. Lascia a bocca aperta.
R: Una gioia in questo Festival. Ne sono convinta, Silvestri noi ce lo meritiamo. Grazie.

22:20

A: L’ottima conduzione portata a casa lo scorso anno da Michelle Hunziker potrebbe essere oscurata da questa ospitata incolore arricchita da un abito osceno.
B: Ingresso di Michelle preannunciato da una gag scontata e banale. L’eleganza della Hunziker viene sminuita da un abito orrendo. Con Bisio, si improvvisa cantante e ballerina… meglio che ognuno ricopra il suo vero ruolo.
R: Michelle, potevi far di più. Nonostante la complicità con Bisio, chi ha creduto allo scherzo? Il vestito bocciatissimo.

22:38

A: Li adoro alla follia. Questa Solo una canzone è così universale che si fa tanto apprezzare. Stanno passando troppo in sordina.
B: Nonostante siano nell’area “rossa” della classifica parziale, stasera gli Ex-Otago hanno dato dimostrazione di poter risalire con dignità.
R: “Solo una canzone” Ex-Otago…convincono anche questa sera! Bravi!

22:42

A: Se non fa ridere una volta lo sketch sulla Famiglia Addams, dubito potrebbe far ridere una seconda volta.
B: Di nuovo lo sketch della Famiglia Addams… si capisce siano davvero a corto di idee!
R: Dire ripetitivi, è scontato? Bhe…

22:45

A: Hola è una canzone bellissima, con o senza Tom Walker, però poteva anche presentarla in gara eh.. Ah, e per la cronaca, tra le firme c’è anche il Mahmood che è trato buttato via nella zona rossa. Il duetto con Baglioni invece del tutto evitabile per quanto NOIOSO sia stato.
B: Marco Mengoni con Tom Walker. Non ci sono parole. Ci catapultano nel mondo della vera musica. A seguire il duetto tra Mengoni e Baglioni… Emozioni. Il ritmo, però, cala…
R: Mengoni… a noi piaci sempre…vestito male, vestito bene…che altro aggiungere? Ogni parola sarebbe superflua! HOLAAA! Bene invece il duetto con Baglioni! Emozioni…

23:05

A: Stilosissimo Ghemon. La sua Rose viola è a mio parere uno dei brani più belli di questo Sanremo. Un piccolo gioiellino che sta passando abbastanza inosservato…
B: Look discutibile con cappottino da Ispettore Gadget. Il brano non mi dice nulla.
R: “Rose viola, stese sulle lenzuola come tutte le notti in cui te ne stai da sola…” il testo non è per nulla malvagio…lui, non mi convince. Peccato.

23:10

A: Trovo che Loredana Bertè sia stata paradossalmente più precisa vocalmente ieri sera, la sua Cosa ti aspetti da me è comunque molto forte.
B: Standing ovation per Loredana Bertè. Ha conquistato tutti col suo rock vivo e coinvolgente. L’abito (cortissimo) è praticamente uguale a quello di ieri sera, cambia solo il colore…
R: Spiegate a Loredana Bertè che il suo brano rimane bello anche senza alzarsi la gonna? Anyway, STANDING OVATION meritatissima. Scalpore anche in sala stampa. Papabile vincitrice?

23:16

A: Sempre una figa assurda. Dovrebbe insegnare a molte come si porta adeguatamente una scollatura così vertiginosa. L’ultimo ostacolo è una canzone molto bella, ma lei è stata vocalmente imprecisa, e non era atteso.
B: Paola Turci, ancora non ho inquadrato il suo singolo “L’ultimo ostacolo”… La voce la tradisce, stecca da morire!
R:

23:21

A: Perdonate la mia voglia assente di commentare tutto ciò. Vado in bagno.
B: Ma chi sono gli autori di questo Festival??? Persino Virginia Raffaele è risultata noiosa.
R: 8 minuti, Virginia. 8 minuti. Non sono troppi??? Snodi TROPPO LUNGHI. Bravissima, per carità…ma troppo, troppo di tutto. P.s. ABITO SPLENDIDO.

23.36

A: L’esperienza e il carisma dei Negrita la fanno da padrona, e finalmente il brano al secondo ascolto riesce ad arrivare.
B: Stasera piacciono molto i Negrita con “I ragazzi stanno bene”, hanno tirato fuori la grinta!
R: Negrita: belli, frizzanti! Sanno tenere il palco in maniera eccellente.

23:42

A: Alla Sala Stampa piacciono, e anche a me. Facendo un discorso più approfondiE SCUSA MAAA NON ME NE IMPORTAAAA E SONO QUAAA UN’ALTRA VOLTAAAA!!
B: Singolo già cantato da tutti, Federica Carta e Shade sono riusciti a creare un ottimo connubio di voci. Non posso non dire di aver cantato anche io…
R: canzone orecchiabile.. ma… posso essere sincera? Solo a me ricordano due quindicenni?

23.56

A: Siamo stati trasportati in una dimensione reale e giusta: Pippo conduce e Baglioni fa l’ospite.
B: Di nuovo presente Pippo Baudo; tutti lo amano!
R
: Pippo, meriti una standing

00.01

A: Mi piace questo nuovo singolo di Baglioni. Ha un qualcosa di epico che secondo me la farà entrare nella storia. Vincerà il Festival? Chi può dirlo.
B: Claudio Baglioni canta “Questo piccolo grande amore”. L’Ariston e la Sala Stampa urlano il suo nome. Non c’è niente da fare. È unico nel panorama artistico italiano.
R: Scusate il ritardo. Stavo finendo di cantare “QUESTO PICCOLO GRANDE AMOREEEE SOLO UN PICCOLO GRANDE AMOREEE” Canzone e momento epico, credo il picco più alto di questa serata.

00:08

A: Ma per quale assurdo motivo nel nostro paese funzionano ancora i comici?
B: Pio ed Amedeo fanno il loro ingresso per una gag con Baglioni.
R: Pio ed Amedeo o Amedeo e Pio? Simpatici! MA TROPPO LUNGHI, una TREGUA, per FAVORE. Sono 00.23 e ancora non smettono. Aiuto. 00.28 FINE

00.33

A: Con Cocciante ti puoi solo far diventare rosse le mani per gli applausi.
B: Bello, intenso… certo, tutto quello che volete, ma basta! Festival interminabile.
R: Cocciante epico. Margherita…

00.55

A: Sì, ok.
B: Bravissimi!! Ci piacciono!
R: Adoro i fiori e adoro Laura Chiatti. Che dire più? “innamorata sempre di più”

00.58

A: E (tra le polemiche) arriva il premio alla carriera al compianto Pino.
B: Momento tanto atteso ed emozionante.
R: Doveroso ricordare un grande artista. Pino Daniele!

Risultati:

Zona blu

  • Daniele Silvestri
  • Arisa
  • Achille Lauro
  • Loredana Bertè

Zona gialla

  • Ex-Otago
  • Il Volo
  • Ghemon
  • Paola Turci

Zona rossa

  • Federica Carta & Shade
  • Nek
  • Negrita
  • Einar